Precompilata 730 e Modello redditi persone fisiche 2021 dal 10 maggio

La dichiarazione precompilata sarà pronta a partire dal 10 maggio 2021.

A partire da tale data nell’area riservata del sito dell’agenzia delle Entrate, sarà quindi disponibile la dichiarazione precompilata. l contribuenti, dopo aver effettuato l’accesso, potranno inviare telematicamente la dichiarazione accettata o modificata o integrata direttamente all’Agenzia delle entrate a partire dal 14 maggio, ed entro il 30 settembre per il modello 730 e 30 novembre per il modello Redditi Persone Fisiche.

Ricordiamo che a partire dall’anno d’imposta 2019 l’Agenzia delle entrate inserisce nella dichiarazione 730 precompilata i dati dei seguenti oneri detraibili e deducibili, trasmessi da soggetti terzi:

  • quote di interessi passivi e relativi oneri accessori per mutui in corso;
  • premi di assicurazione sulla vita, causa morte e contro gli infortunie premi per assicurazioni aventi per oggetto il rischio di eventi calamitosi;
  • contributi previdenziali e assistenziali;
  • contributi versati per gli addetti ai servizi domestici e all’assistenza personale o familiare, anche tramite lo strumento del Libretto Famiglia;
  • spese sanitarie e relativi rimborsi;
  • spese veterinarie;
  • spese universitarie e relativi rimborsi;
  • contributi versati alle forme di previdenza complementare;
  • spese funebri;
  • spese relative agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e agli interventi finalizzati al risparmio energetico;
  • spese relative ad interventi di sistemazione a verde degli immobili;
  • erogazioni liberali nei confronti delle ONLUS, delle associazioni di promozione sociale, delle fondazioni e associazioni riconosciute aventi per scopo statutario la tutela, promozione e la valorizzazione dei beni di interesse artistico, storico e paesaggistico e delle fondazioni e associazioni riconosciute aventi per scopo statutario lo svolgimento o la promozione di attività di ricerca scientifica;
  • spese per la frequenza degli asili nidoe relativi rimborsi.

L’Agenzia delle entrate, inoltre, utilizza ai fini della elaborazione della dichiarazione precompilata i dati relativi alle spese da ripartire su diverse annualità desumibili dalla dichiarazione presentata dal contribuente per l’anno precedente.

La dichiarazione precompilata che viene messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate riguarda:

  • Il modello 730 
  • Il modello Redditi persone fisiche 

e contiene inseriti i dati quali: spese sanitarie , spese universitarie, spese funebri, premi assicurativi, contributi previdenziali, bonifici per interventi di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione energetica, oltre naturalmente i redditi percepiti comunicati dai sostituti di imposta quali lavoro dipendente, pensioni, redditi occasionali e redditi diversi. 

Per la dichiarazione Redditi precompilata il contribuente dovrà necessariamente integrare i dati che non sono in possesso dell’Agenzia delle Entrate come, per esempio, i redditi di lavoro autonomo o d'impresa, i redditi di partecipazione in società di persone. 

Chi accetta online il 730 precompilato senza apportare modifiche non dovrà più esibire le ricevute che attestano oneri detraibili e deducibili e non sarà sottoposto a controlli documentali. E’ invece sempre consentito all’Agenzia delle Entrate effettuare controlli documentali ordinari sul modello Redditi precompilato anche se presentato senza modifiche. 

E’ possibile comunque intervenire in modifica dei dati, prima dell’invio, se si rileva la necessità di integrazioni e correzioni.

Una volta completata e inviata viene rilasciata una ricevuta contenente un protocollo e la dichiarazione resta disponibile nella propria area riservata. 

Per accedere a è necessario essere in possesso di:

  • credenziali del Sistema Pubblico di Identità Digitale (Spid)
  • Carta d’identità elettronica (CIE)
  • Carta nazionale dei servizi (CNS)
  • credenziali dei servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate ( Fisconline/Entratel) 

La dichiarazione dei redditi precompilata va inviata

  • entro il 30 settembre (modello 730)
  • entro il 30 novembre (modello Redditi Persone Fisiche).

La precompilata esegue anche il calcolo delle imposte da pagare o del rimborso da incassare. 

La precompilata puo’ essere presentata direttamente o tramite intermediario, in quest’ultimo caso il controllo formale viene eseguito nei confronti del Caf o del professionista che ha apposto il visto di conformità, anche se eventuali sanzioni e imposte da pagare restano a carico del contribuente.