Per la conversione del contratto a tempo indeterminato si applica l’interpretazione della riforma Fornero

La Corte di Cassazione, sezione  civile con sentenza del 7 settembre 2012, n. 14996 ha stabilito che l’indennizzo (da 2,5 a 12 mensilità), stabilito dall’art. 32, comma 5, della L. 183/2010 per la conversione del rapporto a termine in contratto a tempo indeterminato, copre tutto il periodo compreso tra la fine del lavoro e la sentenza di conversione, secondo la norma interpretativa contenuta nell’ art. 1, comma 13 della L. 92/2012, c.d. Riforma Fornero.

Per un commento approfondito alla sentenza ISCRIVITI alla nuova SETTIMANA DEL LAVORO, gratuita fino al 30 novembre

Lascia un commento