• Senza categoria

IRPEF 2013, una fotografia aggiornata della situazione italiana

Con l’analisi delle dichiarazioni dei redditi relative al 2013, presentate nel 2014, risulta che a pagare l’IRPEF sia il 76% dei contribuenti. Secondo i dati del 2013, il 46% dei contribuenti si colloca nella fascia di reddito fino a 15.000 Euro e dichiara solo il 5% dell’Irpef totale, mentre il 58% dell’Irpef complessiva è dichiarata dai contribuenti che hanno redditi tra i 15.000 e i 50.000 euro (il 49% dei contribuenti). Solo il 5% denuncia redditi superiori a 50.000 euro, e versa il 37% dell’Irpef totale. Lo scenario che risulta dall’analisi di questi dati è influenzato anche dalla crisi economica, che ha portato una "fuga" dal fisco e dall’obbligo dichiarativo dovuta anche alla riforma delle pensioni Monti-Fornero, che ha ridotto di 168mila unità i pensionati obbligati alla dichiarazione dei redditi. Dal punto di vista territoriale la Lombardia resta la regione che dichiara al fisco un reddito medio più elevato, pari a 23.680 Euro, seguita dal Lazio con 22.130 euro. La regione con reddito più basso è la Calabria, che si assesta a 14.390 Euro.