Comunicazione compensi medici: modello SSP entro oggi 30.04.2019

Entro oggi martedì 30 aprile 2019, le strutture sanitarie private devono comunicare all’Agenzia delle entrate l’ammontare dei compensi complessivamente riscossi nel 2018 in nome e per conto di ciascun esercente la professione medica e paramedica per le prestazioni rese all’interno di dette strutture in esecuzione di un rapporto, intrattenuto direttamente con il paziente, che dia luogo a reddito di lavoro autonomo.

Si ricorda che sono strutture sanitarie private società, istituti, associazioni, centri medici e diagnostici e ogni altro ente o soggetto privato, che

  • operano nel settore dei servizi sanitari e veterinari
  • mettono a disposizione locali forniti delle attrezzature necessarie per l’esercizio della professione medica o paramedica. 

Attenzione va prestata al fatto che l’invio della comunicazione deve avvenire esclusivamente per via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello SSP disponibile sul sito dell’Agenzia delle entrate.

L’invio può essere effettuato:

  • direttamente dalla struttura sanitaria privata, utilizzando il servizio Entratel o Fisconline. In tal caso nella sezione “Impegno alla presentazione telematica” va indicato il codice “1”;
  • tramite un intermediario abilitato. Nella predetta sezione va indicato il codice “2”.

È considerato tempestivamente presentato il modello inviato nei termini, ma scartato dal servizio telematico, a condizione che si provveda ad una nuova trasmissione entro 5 giorni dalla data di comunicazione dello scarto.

A seguito dell’invio, l’Agenzia rilascia un’apposita ricevuta attestante il ricevimento della comunicazione.
Attenzione va prestata al fatto che in caso di omessa, incompleta o non veritiera trasmissione dei dati è applicabile la sanzione da € 250 a € 2.000 prevista dall’art. 11, comma 1, lett. a), D.Lgs. n. 471/97.

Per approfondire il tema leggi l'articolo Comunicazione compensi medici entro il 30 aprile 2019.