730/2016: opposizione spese sanitarie per “dati aggregati” entro il 31 gennaio

I contribuenti che intendono esercitare l'opposizione a rendere disponibili all'Agenzia delle Entrate i “dati aggregati” delle spese sanitarie sostenute nel 2015 per l'elaborazione della dichiarazione dei redditi 730 precompilata, hanno tempo fino al 31 gennaio per comunicarlo direttamente all'Agenzia delle Entrate, possibilità offerta in via straordinaria solo per le spese 2015 in alternativa a quella valida a regime, che prevede generalmente la comunicazione in relazione ad ogni singola voce di spesa dal 1° al 28 febbraio dell'anno successivo. La comunicazione può essere effettuata:

1) inviando una e-mail alla seguente casella di posta elettronica:

opposizioneutilizzospesesanitarie@agenziaentrate.it;

2) telefonando ad un Centro di Assistenza Multicanale al numero 848.800.444 da fisso, o 0696668907 da cellulare;

3) consegnando personalmente ad un qualsiasi Ufficio Territoriale dell'Agenzia delle Entrate il modello di "Opposizione all'utilizzo dei dati delle spese sanitarie per la dichiarazione dei redditi precompilata" scaricabile dal sito internet www.agenziaentrate.gov.it

In alternativa, resta la possibilità di esercitare il diritto di opposizione in relazione ad ogni singola voce, dal 10 febbraio al 9 marzo 2016 (come da proroga comunicata il 21.01.2016), accedendo all'area autenticata del sito internet del Sistema TS (tramite la tessera sanitaria TS-CNS o tramite le credenziali Fisconline), dove è possibile selezionare le "singole voci" per le quali si esprime la propria opposizione all’invio dei relativi dati da parte del Sistema Tessera Sanitaria all’Agenzia delle entrate per l’elaborazione della dichiarazione precompilata.